New York Habitat
New York Habitat
 +1 (212) 255-8018
Home > Blog > Parigi

Parigi

Foto di cuori Date un’occhiata ai nostril migliori appartamenti per una romantica vacanza a Parigi!

Parigi, capitale francese, è famosa per essere la città più romantica al mondo. Le sinuose strade e l’architettura Rinascimentale vi lasceranno senza parole. Scoprite con i vostri occhi il perchè questa città attrae milioni di coppie! Accomodatevi con la vostra dolce metà in uno dei nostri appartamenti ammobiliati e sentitievi intimi come a casa vostra! Abbiamo stilato una lista di appartamenti che sono perfetti per il vostro romantico viaggio a Parigi.

Appartamento con una camera da letto a Les Halles (1° Arrondissement)

Foto di PA-3574 Questo accogliente appartamento presenta tutto il necessario per la vostra vacanza nella capitale francese!

Questa casa vacanza a Les Halles si trova nel 1° Arrondissement. Il soggiorno presenta arredamenti moderni, in aggiunta agli splendidi pavimenti in legno a spina di pesce. La stanza offre due divani, tavolino da caffè, telefono e TV via cavo. La cucina aperta e abitabile è dotata di tutto il necessario per cucinare comodamente a casa, incluso frigorifero, microonde, fornelli e macchina da caffè. La semplice camera da letto presenta uno sfarzoso letto matrimoniale e ampi spazi dove accomodare i vostri beni. Il quartiere è ricco di ristoranti e locali, così come note attrazioni turistiche, il Museo del Louvre e i Giardini di Tuileries, ad esempio. Scoprite di più circa il Louvre, un emblematico quartiere d’interesse. Questo quartiere è anche vicino alla Torre Eiffel, date quindi un’occhiata ai nostri appartamenti con vista!Date un’occhiata ai nostri appartamenti con vista! Leggi l’articolo qui…»

 

Image dell’orizzonte Vista dell’ orizzonte parigino dalla Cattedrale di Notre Dame.

Parigi, in Francia, è una città così unica che offre molte opportunità per i visitatori e gli abitanti del posto. Con il sole brillante e la una brezza costante in estate, questa spettacolare città vi accoglie a braccia aperte con molti eventi stagionali. La nostra guida 2015 per l’estate vi darà molte opzioni su come trascorrere il vostro tempo sul vostro viaggio a Parigi nei mesi più caldi.

Vedere film all’aperto a Parigi

Godetevi l’aria fresca in estate con un film all’aperto! Non c’è bisogno di trascorrere un pomeriggio rinchiusi in un teatro mentre il tempo è così piacevole. Il Cinema en Plein Air è un festival cinematografico all’aperto che si tiene nella Prairie du Triangle, nel Parc de la Villette dal 22 luglio al 23 agosto. Leggi Ulteriori informazioni su questo famoso festival all’aperto. Un altro grande festival del cinema all’aperto è il Cinema au Clair de Lune. Ospitato dal Forum des Images, questo festival si terrà dal 30 luglio al 10 agosto. Questo festival ruota intorno agli Arrondissements per 9 notti di film gratuiti! Portatevi qualche snack e rilassatevi sotto le stelle durante la visione di un film classico. Scopri le nostre case vacanza nel 19 ° arrondissement per tenerti vicino a tutti gli eventi! Leggi l’articolo qui…»

 

Immagine del Louvre Il Louvre, il museo iconico che ha la Mona Lisa di Leonardo Da Vinci.

Mentre alcuni credono che portare i bambini in vacanza non poteva che causare complicazioni, non c’è bisogno di agitarsi quando si pianifica una vacanza parigina in estate. Abbiamo compilato le attività megliori kid-friendly nella vivace città di Parigi! Che vanno da viaggi in zoo a fughe sulla Senna, queste divertenti attività daranno grandi ricordi per tutti i bambini!

1. Visitare le fiere di Parigi

Parigi ha numerose fiere in estate che forniscono grandi attività per tutte le età. La Fête des Tuileries è una fiera tradizionale tenuta nei giardini delle Tuileries da fine giugno a fine agosto. Questa fiera ha una ruota panoramica, autoscontri e montagne russe per tutta la famiglia. Inoltre, una fiera non può essere considerata una fiera senza cibo straordinario! Specializzata in crepes, churros e bigne ‘, questa fiera è in grado di soddisfare la golosità di grandi e piccini. Scopri appartamenti arredati nel 1 ° arrondissement, dove si svolge il festival. Un’altra fiera parigina da vedere è la Fête des Loges, la fiera più antica della città, che può essere fatta risalire al 1652. Molto simile alla Fête des Tuileries nello stile, ci sono molte attrazioni per i più piccole, come i giochi di carnevale e le montagne russe. Ciò che è unico in questa fiera è la sua eccellente selezione di cibo. Mentre il cibo tradizionale della fiera è presente, più ristoranti servono i loro piatti gourmet per il piacere di tutti. Leggi l’articolo qui…»

 

Immagine del carosello della Tour Eiffel Il famoso carosello fuori dalla Tour Eiffel

Viaggiare è un piacere – allarga gli orizzonti e riunisce le persone per condividere storie e risate. L’esperienza è resa ancor più indimenticabile se viaggiate con la vostra famiglia. Ma quando vengono tutti accoppiati in diverse camere d’albergo sembra che non siate per niente in viaggio insieme. La soluzione? Una casa vacanza con spazio a sufficienza per tutta la comitiva. Qui abbiamo scelto alcuni dei migliori esempi di appartamenti per famiglie a Parigi che tutti sicuramente ameranno.

1. Casa Vacanza con tre camere da letto alla Bastiglia

Parigi -2820 Un’oasi letteraria alla Bastiglia (PA-2820)

Entrare in questo affascinante appartamento alla Bastiglia è come entrare nella libreria segreta del film d’animazione Disney la Bella e la Bestia. Libri colorati su qualsiasi argomento sono finemente sistemati in scaffali imbiancati che ricoprono più pareti nell’appartamento. Questi risaltano come caramelle in contrasto con i pavimenti neutri in legno massello e l’arredamento di colori chiari, invitando chi li vede a prenderne uno e immergersi nella ricca cultura francese. Questo appartamento su due piani si trova al terzo piano di un edificio a quattro piani senza ascensore (scoprite perché Parigi ha così tante scale!), e nelle sue tre camere ha un letto king, uno queen, e due letti singoli. Il quartiere in sè è uno dei quartieri più storici di Parigi, a pochi passi dalla Cattedrale di Notre Dame e anche dal Musee de Fumeur e Pont de Bercy. Le stazioni della metro più vicine comprendono quelle della Bastiglia e la Gare de Lyon. Leggi l’articolo qui…»

 

Foto della Tour Eiffel sotto la neve Visitare la Tour Eiffel sotto la neve è magico

Spesso quando pensiamo ad attività invernali per bambini pensiamo al Natale – far visita a Santa Claus e sfornare biscotti- ma cosa rimane da fare una volta tolti tutti gli addobbi natalizi e scartati i regali? Contrariamente al pensiero comune, ci sono molte cose che potete fare con la famiglia durante le vacanze invernali anche dopo che il periodo delle feste si avvicina alla fine. Questo è vero in modo particolare a Parigi, dove l’inverno è una stagione ricca di attività! Sebbene le attività adatte ai bambini non manchino nella Città della Luce, ci sono alcune di queste che reputiamo le migliori.

1. Pattinaggio sul ghiaccio

La pista da pattinaggio fuori dall' Hotel de Ville. Pattinare di fronte al Municipio? Non c'è problema.

Diversamente dagli Stati Uniti, molte delle piste da pattinaggio invernali in città restano aperte per settimane e mesi dopo le feste. Noti palazzetti del ghiaccio comprendono il Patinoire Pailleron e il Patinoire Sonja Henie. Tuttavia, tra tutte le piste di pattinaggio in termini di notorietà e popolarità stravince il Patinoire de L’Hôtel de Ville, la pista di ghiaccio di fronte al Municipio. Non dimenticate di ammirare gli edifici nei dintorni, considerando che molto di Parigi fu riprogettato alla fine del diciannovesimo secolo in stile Haussmaniano. Infatti, questo è legato al perché Parigi ha così tante scale! Leggi l’articolo qui…»

 

Immagine della Tour Eiffel La Tour Eiffel è uno spettacolo da vedere in primavera

Se vi venisse chiesto di associare un colore alla città di Parigi, cosa vi verrebbe prima in mente? Forse il grigio, caratteristico della vittoriosa icona dell’Arco di Trionfo o degli appartamenti in stile neoclassico che si riversano lungo le strade? O forse il rosso, il colore della passione e del romanticismo per eccellenza – dopotutto Parigi è nota come la Città dell’Amore. Cosa ne dite del verde? Potrebbe non essere il primo colore a venirvi in mente, ma una cosa è certa: Parigi non è ricca solo di musei e ristoranti di fama mondiale, ma anche di molti parchi. Qui abbiamo preparato una lista dei nostri dieci parchi parigini preferiti. Leggi l’articolo qui…»

 

L’albero di Natale a Notre Dame lungo la Senna Ammirate l’albero di Natale sul sagrato di fronte a Notre Dame

Gli alberi hanno ormai perso le loro foglie e una spolverata di brina accoglie ogni nuovo mattino. Le luci brillano oltre il ghiaccio persistente mentre l’odore di Galette des Rois si diffonde nell’aria. L’inverno sta avvolgendo Parigi tuttavia la città è più attiva che mai. Dai mercatini di natale e il pattinaggio su ghiaccio, a feste ed eventi, non c’è momento migliore per visitare Parigi che durante il periodo natalizio.

In questo articolo vi parliamo degli eventi più interessanti e coinvolgenti della città, quindi non dimenticate di farci sapere cosa ne pensate! Leggi l’articolo qui…»

 

Pensate che per vivere al meglio Parigi bisogni visitarla d’estate o nel periodo di Natale? Vi ricrederete! La capitale francese è una meta adatta a tutte le stagioni: in qualunque periodo dell’anno la visitiate, il vostro sarà un viaggio fantastico, garantito! Di seguito vi suggeriamo alcuni dei nostri eventi annuali preferiti che potrete aggiungere al vostro itinerario nella “città della luce”!

Il Salone Internazionale dell’Agricoltura

Immagine del Salone Internazionale dell’Agricoltura. Mucche e altri capi di bestiame sono le star d’eccezione del Salone Internazionale dell’Agricoltura.

Della durata di una settimana, è la più grande finestra sul mondo dell’agricoltura. Nato nel 1870 come Concorso Generale dell’Agricoltura, il Salone Internazionale dell’Agricoltura è cresciuto e oggi espone il meglio non solo del bestiame francese, ma anche dei prodotti regionali, caseari, biologici e vitivinicoli provenienti da decine di paesi! L’esposizione si compone di quattro sezioni: l’allevamento e le sue filiere, con cavalli, pecore, mucche, cani, gatti e altri animali da fattoria; prodotti agricoli, vini e altre delizie gastronomiche; colture e filiere vegetali; servizi e mestieri dell’agricoltura, con discussioni professionali per informare sugli sviluppi di questo settore in continua evoluzione.

Dal 1925, l’immenso volume delle esposizioni del Salone Internazionale dell’Agricoltura è ospitato dal centro fieristico di Porte de Versailles. Di solito la fiera si tiene quasi in concomitanza con l’avvicinarsi della primavera, l’ultima settimana di febbraio, talvolta fino ai primi di marzo, ed è aperta dalle 9 alle 19. Il centro fieristico è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, dalla metropolitana (la linea 12 ferma alla stazione Porte de Versailles), ai tram, agli autobus. Il costo del biglietto è di 13€ per gli adulti, 6€ per gli studenti e i bambini tra i 6 e i 12 anni, 9€ per i disabili. L’ingresso è gratuito per i bambini al di sotto dei 6 anni. Durante la vostra visita, non lasciatevi sfuggire l’occasione di fare una foto ricordo con il bellissimo animale che rappresenta la fiera!

Il Carnevale di Parigi

La versione francese del Mardi Gras di New Orleans e del Carnaval di Rio de Janeiro riempie le strade di pura tradizione parigina. Quella del Carnevale di Parigi risale a centinaia di anni fa, quando i festeggiamenti duravano dal 7 gennaio fino all’inizio della Quaresima e coinvolgevano tutti gli strati della società, dalle classi più alte, impegnate in balli principeschi, alla classe operaia con le sue parate.

Oggi il Carnevale di Parigi si svolge in un solo giorno, solitamente la domenica precedente il martedì grasso. Centinaia di persone accorrono a fare baldoria indossando maschere e costumi colorati. L’evento è completamente gratuito, sia per i partecipanti che per gli spettatori. Il percorso e il tema della manifestazione possono cambiare, perciò all’avvicinarsi della data vi consigliamo di dare un’occhiata al sito ufficiale per ulteriori dettagli.

La Maratona di Parigi

Immagine della Maratona di Parigi. Le migliaia di podisti rendono la Maratona di Parigi un evento sportivo di prim’ordine.

Vi piace correre? Volete godervi un giro turistico ma senza dover sgomitare tra la folla? Se avete risposto di sì a entrambe le domande, potreste decidere di correre la Maratona di Parigi, popolare quanto quelle di New York e Londra. Migliaia di podisti che rappresentano centinaia di nazioni di tutto il mondo si contenderanno il titolo di vincitore su 42,195 km. Non è proprio una passeggiata, questo è certo, ma il percorso è assolutamente unico: la corsa, che inizia lungo gli Champs-Elysées, oltre la Senna, passa per il parco Bois de Boulogne e termina su Avenue Foch, regalerà ai partecipanti viste panoramiche dei monumenti più emblematici di Parigi: la Torre Eiffel, l’Arco di Trionfo e la Cattedrale di Notre-Dame (per scoprire altre famose attrazioni della città, consultate la nostra top 10 di luoghi da visitare a Parigi).

La Maratona di Parigi si tiene solitamente una domenica di aprile, approfittando del bel tempo offerto dalla primavera. Per partecipare è necessario effettuare l’iscrizione; poiché lo spazio è limitato e i partecipanti molto numerosi, vi consigliamo di farlo il prima possibile a partire da settembre, mese d’apertura delle pre-iscrizioni. Il costo di partecipazione parte da 55€, ma da ottobre in poi i prezzi aumentano. Per partecipare è obbligatorio presentare un certificato medico emesso non più di 12 mesi prima della data della maratona. Ai podisti saranno poi assegnati tempi d’inizio identificati da colori diversi in base alle loro capacità nella corsa. È possibile anche correre come rappresentanti di un’associazione o competere nella corsa per atleti disabili.

La Foire du Trône

Immagine della Foire du Trône. Questa ruota panoramica è una tipica attrazione della Foire du Trône.

Fiera parigina molto amata, la Foire du Trône vi darà è l’occasione perfetta per trascorrere un’allegra giornata con la vostra famiglia. Nel X secolo, la Rue du Faubourg Saint-Antoine ospitava un mercato esistente da secoli, dove si vendevano pasticcini (incluso il famoso pan di zenzero del bazar) e le folle si divertivano a guardare le esibizioni degli acrobati. Nel corso degli anni, la fiera è stata spostata e ingrandita; oggi si tiene nel parco Bois de Vincennes, sul prato noto come Reuilly, e offre il meglio dell’intrattenimento con una ruota panoramica, montagne russe e altre attrazioni.

La fiera dura due mesi, da aprile a giugno, ed è aperta da mezzogiorno a mezzanotte (il sabato fino all’una). E come se non bastasse, l’ingresso è gratuito! Ma ricordate che il resto (cibo, giri su giostre e altre attrazioni) è a pagamento. Potrete raggiungere facilmente il luna park dalla stazione della metro Porte Dorée, servita dalla linea 8. Date un’occhiata ai nostri appartamenti ammobiliati a Parigi per organizzare la vostra visita alla fiera in men che non si dica.

La Nuit des Musées

Una notte all’anno, i musei di Parigi aprono le loro porte a chi è alla ricerca di una serata alternativa. La notte regala un fascino tutto nuovo alle opere esposte, alcune delle quali sono provviste di specifica illuminazione. Per l’occasione si tengono anche eventi speciali e le sale dei musei sono piene fino allo scoccare della mezzanotte. Questa serata di pura magia è nota come Nuit des Musées.

La città è disseminata di gallerie che partecipano all’iniziativa, tra cui vi sono colossi quali il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, la Reggia di Versailles e il Louvre. Poiché l’ingresso è gratuito (anche se alcune mostre possono essere a pagamento), preparatevi a fare una lunga fila all’entrata di ogni museo. Per ottimizzare i tempi, cercate di acquisire familiarità con una mappa che riporti la posizione dei musei e delle fermate della metro più vicine. La “notte dei musei” si svolge a maggio, dalle 18 a mezzanotte.

La Fête de la Musique

Immagine della Fête de la Musique. Un gruppo jazz si esibisce per la gioia dei passanti durante la Fête de la Musique.

Amanti della musica, prendete nota: alla Fête de la Musique non potrete fare a meno di farvi prendere dal ritmo e cantare. Questo festival, che si tiene ogni anno il 21 giugno, celebra la musica di tutta la Francia, con l’obiettivo di promuovere musicisti di talento, professionisti o meno, e concerti gratuiti per il pubblico. Tutti sono invitati ad ascoltare musica di ogni genere e in ogni luogo, in casa, in metropolitana o all’aria aperta.

Quest’enorme spettacolo di 24 ore approfitta del massimo di ore di luce del 21 giugno, giorno del solstizio d’estate nell’emisfero settentrionale. Inaugurata nel 1982, la “festa della musica” ha superato i confini di Parigi e si è diffusa in altre città d’Europa, delle Americhe, dell’Asia, dell’Australia, dell’Africa e del Medio Oriente. È un pretesto perfetto per andarsene in giro per la capitale francese, alla scoperta di splendide melodie e del potere della musica, il cui linguaggio va oltre le barriere culturali.

La parata del Gay Pride

La Francia partecipa alla giornata internazionale che celebra la comunità LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) con la parata del Gay Pride di Parigi. I membri della comunità e i loro amici, familiari e sostenitori si riversano nelle strade per un corteo coloratissimo fatto di carri, palloncini e decine di bandiere arcobaleno. La parata celebra i contributi culturali e i progressi della comunità LGBT (inclusa la legalizzazione del matrimonio tra individui dello stesso sesso in Francia) e richiama l’attenzione sugli obiettivi non ancora raggiunti.

La parata del 2014 ha avuto inizio alle 14 del 28 giugno da Place Edmond Rostand lungo Boulevard Saint-Michel, ha proseguito verso Place de la Bastille e si è conclusa a Place de la Republique alle 16. Di solito la parata segue questo percorso, ma ci possono essere cambiamenti di anno in anno. Dopo il corteo, cui si può assistere gratuitamente, i festeggiamenti continuano: dalle 16 alle 19, i manifestanti si riuniscono per un party alla fine del percorso. In serata il quartiere Le Marais, che notoriamente ospita una numerosa comunità gay, promuove anche una serie di eventi legati alla parata presso i suoi vari locali e ristoranti. Cliccate qui per scoprire qualcosa in più su Le Marais.

I fuochi e la Parata Militare del Giorno della Bastiglia

Immagine dei fuochi del Giorno della Bastiglia. I fuochi d’artificio illuminano la Torre Eiffel per concludere il Giorno della Bastiglia in modo indimenticabile.

Non c’è posto migliore del cuore di Parigi per celebrare la festa nazionale francese. Il 14 luglio ricorre l’anniversario della presa della Bastiglia, considerata l’inizio della Rivoluzione Francese. Per prima cosa, trovate un posto da cui ammirare la Parata Militare del Giorno della Bastiglia, la più longeva delle parate regolarmente svolte in tutto il mondo. Ogni anno migliaia di soldati di numerosi reggimenti, alcuni anche internazionali, marciano dagli Champs-Elysées all’Arco di Trionfo fino a raggiungere Place de la Concorde, dove sono accolti dal presidente con i suoi collaboratori e da ambasciatori di varie nazioni del mondo. La sfilata, preceduta da una parata aerea, ha inizio intorno alle 10:45 e dura fino a mezzogiorno.

La festa nazionale francese è nota per le sue tradizioni stravaganti, tra cui i balli dei vigili del fuoco che si svolgono in tutta la città, con le caserme che aprono le porte per dimostrazioni e danze (l’ingresso può essere a pagamento di una quota o a offerta libera), e il gala Bal du 14 juillet, i cui ospiti indossano costumi elaborati e danzano presso la prigione della Bastiglia (nonostante il nome, di solito si tiene il 13 luglio).

Per concludere la serata, contemplate gli incredibili fuochi d’artificio che illuminano il cielo parigino, con la Torre Eiffel al centro. Unitevi alla folla nel Campo di Marte (l’ingresso è gratuito e il giardino ovviamente affollatissimo) o prenotate una crociera sulla Senna (di certo non è gratuita, ma respirerete – non solo aria, ma anche tanto romanticismo) per ammirare lo spettacolo a degna conclusione di una giornata in allegria.

Paris Plages

Immagine del Paris Plages. Le folle si raccolgono lungo le spiagge temporanee installate nel mese del Paris Plages.

Avete mai desiderato di portare le spiagge del sud della Francia a Parigi? Non sarà proprio la stessa cosa, ma il programma Paris Plages ci va molto vicino: le sue spiagge artificiali vi permetteranno finalmente di prendere il sole lungo la Senna. Due sono le aree interessate: la prima si estende dal Louvre al Pont de Sully, sulla Rive Droite, la riva destra della Senna, dove potrete anche comprare un gelato, correre sui pattini o fare tai-chi; la seconda, sulla Rive Gauche (la riva sinistra della Senna), si estende dalla Rotonde de Ledoux agli ex Magasins Généraux vicino al lago Bassin de la Villette. Qui potrete cimentarvi in attività molto più dinamiche, come andare in barca o kayak e altri sport acquatici.

Nato per i parigini che non possono lasciare la città durante l’estate, il programma Paris Plages è diventato famoso ed è apprezzato tanto dalla gente del posto quanto dai turisti. Le spiagge, installate a partire dalla fine di luglio e sino a fine agosto, sono aperte dalle 8 a mezzanotte. Rilassarsi sulla sabbia non costa nulla, ma le altre attività (inclusi gli sport acquatici presso il Bassin de la Villette) vi faranno spendere qualche euro. Purtroppo non è consentito prendere il sole in topless (a differenza di quanto accade nella maggior parte delle spiagge francesi) né nuotare nella Senna. Ma se tutto questo vi ha fatto venire voglia di visitare il sud della Francia, possiamo darvi una mano.

Le Journées du Patrimoine

Nel 1983, il Ministero della Cultura francese ha promosso una serie di giornate in cui monumenti storici normalmente non aperti al pubblico hanno spalancato le loro porte ai visitatori. Da quest’idea vincente è nato un programma annuale, introdotto ufficialmente nel 1991. Oggi, le Journées du Patrimoine continuano a svolgere la stessa missione, rendendo accessibili per due giornate uffici governativi (come il Municipio di Parigi), tenute private e altre aree storiche che partecipano all’evento.

Le date cambiano di anno in anno, ma di solito le “giornate del patrimonio” si svolgono in un fine settimana della seconda metà di settembre. L’ingresso alla maggior parte dei siti, disseminati per tutta Parigi, è gratuito, ma attenzione alle eccezioni. Lunghe file vi attendono all’entrata di ogni edificio: tenetelo a mente quando organizzerete il fine settimana. Vi consigliamo di non perdervi, se disponibile, un giro dietro le quinte del Moulin Rouge, per godervi un assaggio della leggendaria cultura francese.

La Nuit Blanche

Immagine della Nuit Blanche. Foto di Marc Verhille. Gli artisti fanno di Parigi la tela su cui creare incantevoli installazioni in tutta la città durante la Nuit Blanche. Foto: Marc Verhille.

Se la Nuit des Musées è pura magia, la Nuit Blanche è una meraviglia da vedere. Non appena le foglie iniziano a spogliarsi del verde per vestirsi di rosso e oro, Parigi si trasforma in una mostra d’arte interattiva per una notte. Ogni anno, diversi direttori artistici prendono a turno il comando e creano magnifiche installazioni in diversi quartieri della città, dove la gente del posto e i turisti possono interagire con arte, musica e teatro in modi organici e inaspettati. Diverse gallerie d’arte partecipano all’evento rimanendo aperte durante la notte.

La “notte bianca” si tiene solitamente il primo sabato di ottobre, dalle 19 alle 7 della domenica mattina. L’ingresso alla maggior parte delle mostre è gratuito, ma in alcuni casi (specialmente per le esposizioni all’interno dei musei) potrebbe essere a pagamento. Dal calar della notte allo spuntar del giorno, potrete ammirare Parigi illuminata come non l’avete mai vista: uno spettacolo da non perdere. (Quale alloggio migliore di un pittoresco bed and breakfast a Parigi per godersi la notte bianca e il paesaggio parigino autunnale?)

Vacanze di Natale a Parigi

Immagine delle Galeries Lafayette nel periodo di Natale. Le Galeries Lafayette ce la mettono proprio tutta durante le vacanze: basta guardare l’imponente albero di Natale e le sue elaborate decorazioni!

Il Natale è un ottimo periodo da trascorrere nella città della luce, che a dicembre prende questo suo appellativo molto seriamente. Troverete mercatini di Natale in quasi ogni angolo della città (dai più grandi sugli Champs Elysées, ai più svariati di La Défense, ai più bizzarri di Montmarte), dove vi attendono gingilli preziosi, delizie invernali come il pan di zenzero e il vin brulé, ghirlande, tante luci… e forse perfino Babbo Natale in persona. Gli Champs Elysées ospitano un altro spettacolo: tante luci di Natale scintillano lungo il viale, appese agli alberi o ai proiettori che inondano ancor di più di luce la via dall’Arco di Trionfo a Place de la Concorde. Potrete ammirare questa meraviglia dalla fine di novembre alla prima settimana di gennaio.

Al pari dei grandi magazzini Macy’s di New York e Harrods a Londra, anche le Galeries Lafayette su Boulevard Haussmann abbinano alle loro merci di lusso sfarzose decorazioni delle vetrine. Per il tema del 2013, “La Bella e la Bestia”, l’esterno del centro commerciale è stato decorato con rose, candele e tocchi romantici. Entrando nelle Galeries, resterete a bocca aperta davanti all’enorme albero di Natale che si innalza sotto la sontuosa cupola dell’edificio.

Volete esercitarvi con le trottole Biellmann e i toe loop doppi? In occasione delle feste, Parigi si riempie di piste di pattinaggio su ghiaccio. Potrete sfidare le folle del Patinoire de L’Hôtel de Ville (la pista più famosa della città), davanti al Municipio, dove un piccolo spazio è riservato a bambini e dilettanti. Oppure potrete scegliere di raggiungere il Patinoire de Cinq Continents sugli Champs Elysées per prendervi una pausa dagli acquisti di Natale. Una terza alternativa è il Trocadéro, da non trascurare per la vista sulla Torre Eiffel. Ogni pista di pattinaggio ha propri periodi di attività e orari di apertura e chiusura. Nella maggior parte dei casi, l’ingresso è libero e si pagano soltanto pochi euro per l’affitto dei pattini. Scegliete una casa vacanza a Parigi per godervi al meglio il periodo natalizio nella capitale francese.

Cari lettori, quali sono le vostre tradizioni parigine preferite?

 

Proprio come in qualunque altra metropoli, le strade di Parigi sono frequentate dai turisti così come dalla gente del luogo, quindi è nell’interesse di tutti andare d’accordo! Non c’è motivo di avere paura dei francesi, sono persone molto cordiali! Ma ricordate che comportarsi educatamente è fondamentale per mantenere un clima pacifico, mostrare rispetto e farsi dei nuovi amici. D’altra parte, più vi immergerete nella cultura locale, tanto più ricca ed autentica sarà la vostra esperienza a Parigi. Ecco allora i nostri consigli sui principali codici di comportamento nella Ville Lumière!

1. Imparate qualche parola di francese

I parigini apprezzano davvero il fatto che i turisti cerchino di parlare la loro lingua. Questo dimostra un amore per la cultura francese e la volontà di imparare. Anche se non avete l’accento corretto, non preoccupatevi: sarà divertente per loro sentire pronunciare una parola in modo sbagliato! Ciò che conta sono i pensieri che si nascondono dietro alla lingua, non? Seguire questo suggerimento andrà a vostro vantaggio mentre cercate di comunicare con una persona del luogo, infatti è molto probabile che vi risponda in modo più approfondito se parlate un po’ di francese! Se la conversazione dovesse rivelarsi troppo difficile da sostenere, chiedetegli/le se parla inglese: la maggior parte dei francesi lo parla, in particolare i giovani.

2. Cercate di orientarvi in città

Foto della Tour Eiffel e del panorama su Parigi. La Tour Eiffel di Parigi.

Per sfruttare al meglio il vostro soggiorno, è importante conoscere la mappa della città, così non perderete tempo nel perdervi o nel chiedere indicazioni agli sconosciuti! Cominciate a familiarizzare con i 20 arrondissement (distretti) della città. Questi arrondissement sono divisi dalla Senna al centro di Parigi, dando origine ai distretti della “riva sinistra” e della “riva destra”. La rive droite comprende gli arrondissement 1, 2, 3, 4, 8, 9, 10, 11, 12, 16, 17, 18, 19 e 20, mentre tutti gli altri si trovano sulla rive gauche. Avete bisogno di qualche suggerimento per spostarvi in questi distretti? Ecco qui un indizio: gli arrondissement sono disposti a spirale, e partono dal centro della città nei pressi del Louvre. Sappiate che più è alto il numero del distretto, più lontano sarete dal centro di Parigi. Leggi l’articolo qui…»

 

“Una passeggiata per Parigi offre lezioni di storia, bellezza, e riflessioni sul senso della Vita”. Così affermava Thomas Jefferson parlando dei suoi viaggi nella metropoli francese. Sono passati diversi secoli da quando lui andò a Parigi per la prima volta, ma lo splendore della città non è diminuito- non solo rimane la capitale finanziaria e culturale della Francia, ma è anche considerata una capitale del mondo. Qui di seguito vi proponiamo un elenco delle 10 migliori attrazioni da vedere durante il vostro soggiorno a Parigi- la favolosa città conosciuta al mondo per il suo stile sofisticato, romantico e, ovviamente, anche per la “luce”.

Immagine della Torre Eiffel La famosissima Torre Eiffel domina Parigi

1) La Torre Eiffel

Come il Big Ben a Londra e la Statua della Libertà a New York, la Torre Eiffel è il simbolo più rappresentativo di Parigi, e i numeri lo confermano- 7 milioni di visitatori ogni anno. La Torre, che prende il nome dell’ingegnere che la progettò (Gustave Eiffel), fu costruita per accogliere i visitatori dell’Esposizione Universale del 1889. Al momento della sua costruzione, era la struttura progettata dall’uomo più alta al mondo! Inizialmente a molti parigini non piacque questa costruzione; infatti, la Torre venne quasi abbattuta nel 1909, ma fu salvata grazie alla sua importanza nella trasmissione dei segnali radio. Oggi la Torre Eiffel è considerata una meraviglia architettonica ed è il monumento a pagamento più visitato al mondo.

Al pubblico sono aperti tre livelli della Torre, il più alto dei quali si trova a 276 metri di altezza. I vari livelli si raggiungono salendo con gli ascensori o con le scale (sebbene le scale non siano adatte ai deboli di cuore). Al primo piano si trova un cinema dedicato alla storia della Torre, un negozio di articoli da regalo e il ristorante 58 Tour Eiffel. Al secondo piano troverete il ristorante Jules Verne, dove potrete gustare dei buoni piatti francesi godendo di una spettacolare veduta della città. Al piano superiore, visitate l’ufficio di Eiffel prima di gustarvi un toast al bar Champagne. Indipendentemente dal piano raggiunto, la Torre vi offrirà delle emozionanti vedute della città. Il monumento è situato sul manto erboso di Champs De Mars, che si trova nel settimo arrondissement di Parigi. Per avere maggiori dettagli, date uno sguardo alla nostra guida del settimo arrondissement di Parigi.

La zona è facilmente raggiungibile con la metropolitana o con i treni RER. Al momento- marzo 2014- i biglietti costano 15€ per gli adulti e 10,50€ per i bambini e le persone disabili (se desiderate accedere solamente ai primi due piani i biglietti costano meno). Se volete cenare in uno dei due ristoranti, dovrete prenotare in anticipo. La Torre è aperta 365 giorni all’anno, dalle 9:00 alle 0:45 nei mesi estivi e dalle 9:30 alle 23:45 nel resto dell’anno. Per avere ulteriori informazioni date uno sguardo alla nostra guida per i visitatori della Torre Eiffel.

Immagine della Cattedrale Notre Dame de Paris La cattedrale in stile gotico Notre Dame de Paris risplende al tramonto

2) La Cattedrale Notre Dame de Paris

Una della chiese più famose al mondo, Notre Dame si affaccia sulla Senna dalla parte orientale di Ile de la Cité, al centro della città. Nel 1160, Il Vescovo di Parigi Maurice de Sully iniziò la costruzione della cattedrale, sebbene la prima pietra venne posata solamente nel 1163. Per completare l’intero progetto ci vollero quasi 200 anni; la cattedrale è sopravvissuta a molti avvenimenti storici- dalla Rivoluzione Francese alle varie restaurazioni. Notre Dame si trova nel quarto arrondissement; le stazioni della metropolitana e dei treni RER non sono molto distanti.

Al momento- marzo 2014- la cattedrale è aperta ogni giorno, per tutto l’anno, dalle 7:45 alle 18:45 (nei giorni feriali); la chiusura è posticipata alle 19:15 nei weekend. L’ingresso è libero, ma per la visita guidata della torre e per visitare il Tesoro è necessario pagare un biglietto. Le visite guidate sono disponibili in varie lingue; in alternativa, è possibile utilizzare delle audioguide. Nella cattedrale si celebra quotidianamente la Messa Cattolica (se desiderate, sentitevi liberi di partecipare). Le torri campanarie e le statue di gargoyle di questa chiesa hanno ispirato molti artisti nel corso dei secoli- immergetevi voi stessi nella storia visitando questa cattedrale!

3) L’Arco di Trionfo

Dove Champs Élysées Avenue incontra il centro della rotatoria di Piazza Charles de Gaulle, troviamo l’Arco di Trionfo. Si tratta di un monumento che onora i soldati francesi caduti durante la Rivoluzione Francese e nel corso delle guerre Napoleoniche. Questa struttura dal design complesso e neoclassico è forse la più conosciuta di Parigi dopo la Torre Eiffel.

Se nel vostro gruppo ci sono dei giovani ragazzi siete fortunati! I bambini e i ragazzi al di sotto dei 17 anni entrano gratis; il costo del biglietto è di 8€ per gli adulti e di 5€ per i giovani tra i 18 e i 25 anni (l’ingresso è libero per i giovani dai 18 ai 25 anni con cittadinanza europea). Sono inoltre disponibili degli sconti per i gruppi composti da più di 20 persone. Nel periodo tra aprile e settembre, l’orario di apertura va dalle 10:00 alle 23:00; da ottobre a marzo l’orario è leggermente ridotto (dalle 10:00 alle 22:30). Il monumento è aperto quasi tutto l’anno; chiude il primo giorno dell’anno, il giorno di Natale, il primo giorno di maggio e le mattinate dell’8 maggio, del 14 luglio e dell’11 novembre. Situato nel diciassettesimo arrondissement, si raggiunge con la linea A dei treni RER o con le linee 1, 2 e 6 della metropolitana- potete esplorare la zona a piedi oppure come passeggeri nell’imprevedibile rotatoria Charles de Gaulle!

Immagine della splendida Basilica Sacré Coeur Dei visitatori riposano sul prato davanti alla Basilica Sacré Coeur

4) La Basilica Sacré Coeur

Per godere di una veduta poco considerata ma senza uguali di Parigi, potreste dover solo dire una preghiera. In cima al punto più alto della città non costruito dall’uomo- la collina di Montmartre- si trova la Basilica Sacré Coeur. Questa chiesa Cattolica è un’attrazione famosa perché offre delle stupende vedute della città, oltre che per l’impegno religioso e per l’impressionante architettura. La costruzione di questa chiesa iniziò nel 1875, come simbolo del pentimento spirituale dei francesi (il Paese era appena stato sconfitto dai prussiani); i lavori si conclusero nel 1914, sebbene per la consacrazione della chiesa si attese la fine della Prima Guerra Mondiale. La Basilica si distingue dalle altre chiese della città grazie alla sua architettura romano-bizantina e alla facciata in pietra bianca. Assicuratevi di salire i 300 scalini per raggiungere la cupola della Basilica ed avere una veduta senza uguali della città.

La Basilica Sacré Coeur è aperta tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:30, e l’ingresso è libero. Per raggiungere questa chiesa situata nel diciottesimo arrondissement prendete le linee della metropolitana 2 e 12. Una volta arrivati, approfittatene per visitare la zona circostante di Montmartre, conosciuta per la vita notturna e per la presenza del locale di cabaret Moulin Rouge. Ecco alcune informazioni aggiuntive sul quartiere di Montmartre.

Immagine di turisti davanti alla Mona Lisa al Musée du Louvre Dei visitatori fotografano la famosa Mona Lisa al Louvre

5) Il Musée du Louvre

Molto probabilmente il museo d’arte più famoso al mondo, il Louvre ospita migliaia di opere d’arte, compresa la Mona Lisa di Leonardo Da Vinci. La sede del museo, che un tempo era un fortezza del dodicesimo secolo, ha subito varie trasformazioni nel corso del tempo- da palazzo reale a conquista di Napoleone. Nel 1793, venne aperto un museo per esporre opere d’arte provenienti da tutto il mondo; da allora ha sempre svolto il ruolo di galleria d’arte, sebbene abbia subito diversi cambiamenti dal punto di vista estetico!

Perdetevi tra le esposizioni di arte egiziana, islamica, del Vicino Oriente e delle civiltà Greco-Etrusco-Romane, e ammirate sculture, dipinti e oggetti decorativi (come arazzi, gioielli e ceramiche). Benché la Monna Lisa possa essere l’unico motivo che vi spinge a visitare il museo, non trascurate gli altri capolavori che la galleria vi offre.

Il Louvre è aperto tutti i giorni, tranne i martedì, dalle 9:00 alle 18:00; il mercoledì e il venerdì la chiusura è posticipata alle 21:45. In aggiunta, il museo è chiuso il primo giorno di gennaio, il primo giorno di maggio e il giorno di Natale. Al momento – marzo 2014 – i biglietti per accedere alle esposizioni permanenti e temporanee del museo costano 16€, ma in alcuni casi l’ingresso può essere gratuito.

6) Il Centro George Pompidou

Se state cercando delle esperienze culturali più moderne, vi basterà andare al Centro George Pompidou nel quarto arrondissement. Aperto nel 1977, il complesso (paragonabile al Lincoln Center di New York) ospita una biblioteca pubblica, il Museé National d’Art Moderne, e quello che viene considerato “un centro per la creazione della musica”. Prima di visitare le esposizioni presenti al suo interno, lo stile innovativo della sua architettura vi farà rimanere a bocca aperta – un insieme armonioso di strutture in vetro a forma di tubo che danno al centro le sembianze di un edificio capovolto.

Al momento- marzo 2014- i prezzi del biglietto vanno dagli 11 ai 13 euro; come al Louvre, anche qui in alcuni casi sono disponibili delle riduzioni o degli ingressi gratuiti. Il complesso è aperto dalle 11:00 alle 22:00; rimane chiuso tutti i martedì e il primo giorno di maggio. Per arrivare al centro, prendete la metropolitana o la linea dei treni RER fino alla stazione Les Halles.

Immagine degli interni del Musée d’Orsay I soffitti decorativi ad arco sovrastano i clienti al Musée d’Orsay

7) Il Musée d’Orsay

Questo museo, situato nel settimo arrondissement, ha probabilmente la storia più insolita di tutti i musei. In origine era una stazione centrale dei treni, che venne usata per il transito dei prigionieri di guerra durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo posto fu la location di molti film, e divenne il Musée d’Orsay nel 1986. Il museo accoglie per la maggior parte opere francesi risalenti al periodo che va dalla metà del diciannovesimo all’inizio del ventesimo secolo, compresi i lavori di alcuni dei pittori più importanti della storia: Degas, Manet, Monet, Van Gogh.

Il museo è aperto dalle 9:30 alle 18:00, e chiude ogni lunedì più alcuni giorni festivi. Al momento- marzo 2014- i biglietti per gli adulti costano 11€ ma, come in altri musei, ci sono delle eccezioni. Potrete arrivare al museo prendendo la linea della metropolitana 12 oppure la linea C dei treni RER- e se foste stati dei signori parigini del 1900, sareste saliti su un treno veloce proprio nel posto dove ora si trova il museo!

Immagine degli esterni del Palazzo Garnier Il Palazzo Garnier provoca stupore anche in mezzo alla frenesia del traffico cittadino

8) L’ Opéra National de Paris (Palazzo Garnier)

Stupefacente esempio dello sfarzo delle Belle Arti, il Palazzo Garnier vi toglierà il fiato con il suo fascino vecchio stile. Appartenente – assieme al moderno Opéra Bastille- all’ Opéra National de Paris, l’Opéra Garnier è un progetto del quattordicesimo secolo, e fu completato nel 1875. Prima dell’apertura dell’Opéra Bastille, era il principale teatro d’opera; oggi offre la maggior parte degli spettacoli di danza classica prodotti dall’Opéra National. Troverete delle esposizioni di opere d’arte anche nella Bibliothèque-Musée de l’Opéra de Paris. Vi stupirete nell’ammirare la complessità degli interni, che comprendono la scalinata simmetrica e il candelabro decorato che ha ispirato Il Fantasma dell’Opera.

Come per tutti gli spettacoli dal vivo, il prezzo dei biglietti è variabile. Sono disponibili anche delle visite guidate per ammirare gli splendidi interni dell’ Opéra Garnier, al costo di 10€ (prezzo di marzo 2014), dalle ore 10:00 alle ore 17:00; le rappresentazioni diurne restringono l’orario delle visite dalle 10:00 alle 13:00. L’Opéra Garnier rimane chiuso il primo giorno di gennaio e il primo giorno di maggio. Questo palazzo situato nel nono arrondissement si raggiunge facilmente con la metropolitana e con i treni RER.

Immagine di Champs Élysées Avenue Il panorama di Champs Élysées Avenue va osservato con attenzione!

9) Champs Élysées Avenue

E’ la strada più famosa di Parigi, e si estende fino all’Arco di Trionfo nel diciottesimo arrondissement. Fiancheggiata da vegetazione, numerosi negozi, boutique di stilisti e locali di ristorazione, la strada è un famoso passaggio pedonale per parigini e turisti. E’ importante ricordare che la posizione centrale degli Champs Élysées comporta dei prezzi piuttosto cari, ma in questo caso vale la pena spendere un po’ di più. Considerando che la strada ha origine da un’estensione di Tuileries Garden, vale la pena visitare anche il parco, che per secoli è stato un luogo di ritrovo e di divertimento per le persone. Per maggiori informazioni, date uno sguardo alla nostra giuda completa degli Champs Élysées.

Immagine del Castello di Versailles Il Castello di Versailles testimonia lo sfarzo della monarchia francese

10) Castello di Versailles (Palazzo di Versailles)

Sebbene si trovi fuori dalla città, il castello di Versailles è troppo spettacolare per non essere visitato. Tra il 1670 e il 1789- anno della caduta della monarchia durante la Rivoluzione Francese- è stato la residenza dei Re francesi, e ora fa parte della ricca periferia parigina. Versailles ora è un museo e, preservando lo stile sfarzoso dei reali, rimane una testimonianza della storia francese. Camminate lungo la famosa Stanza degli Specchi, dove dei candelabri luccicanti pendono dai soffitti dipinti in modo sofisticato e si riflettono in centinaia di specchi. Fate una passeggiata tra il paesaggio incontaminato dei giardini o nello splendore della tenuta di Maria Antonietta. Per vedere tutto ciò che Versailles ha da offrire, comprate un biglietto al costo di 18€ (prezzo di Marzo 2013). Le zone esterne sono aperte tutti i giorni, mentre il castello rimane chiuso tutti i lunedì. Gli orari di apertura variano da sezione a sezione, ma in linea generale le sale aprono a metà mattina e chiudono verso sera. L’autobus Versailles Express trasporta i visitatori dalla Torre Eiffel alla tenuta; in alternativa, anche la linea C dei treni RER vi permetterà di arrivare a Versailles. Per scoprire molto altro, leggete la nostra guida per i visitatori del Palazzo di Versailles.

Se cercate un appartamento in affitto nella capitale francese, lasciate a noi farvi da guida, e soggiornate in una della nostre case vacanza nella Ville Lumiére. Se desiderate soggiornare nella città per più di 30 giorni, date uno sguardo ai nostri appartamenti ammobilati a Parigi.

Cari lettori, avete mai visitato Parigi? Quale di queste attrazioni vi incuriosisce di più?